CONCLUSA A GORIZIA LA TERZA GIORNATA DEGLI ASSOLUTI

 

9 giugno 2017

Si è conclusa l’intensa terza giornata di gara ai Campionati Italiani Assoluti e Paralimpici Gorizia2017. E’ stata la giornata che ha visto diversi eventi sia sul piano agonistico che su quello protocollare. Tra questi il passaggio della bandiera della Federazione Italiana Scherma, attestante l’organizzazione dei Campionati Italiani dalle mani dell’Unione Ginnastica Goriziana e del comune di Gorizia, a quelle del comune di Milano e del comitato organizzatore Milano2018 che ospiteranno i tricolori del prossimo anno. In pedana si sono vissute le emozioni dei campionati italiani di fioretto femminile, spada femminile e sciabola maschile. Nella spada femminile a vincere è stata Roberta Marzani. L’atleta del Centro Sportivo Esercito, dopo aver avuto la meglio in semifinale su Rossella Fiamingo dei Carabinieri per 15-7, ha superato in finale Alberta Santuccio, portacolori delle Fiamme Oro, col punteggio di 15-5. Stop in semifinale e terzo posto anche per Marta Ferrari dell’Aeronautica Militare, sconfitta 15-12 dalla Santuccio. Nel fioretto femminile, al termine della gara valida come Memorial ‘Marta Russo’, festeggia invece Martina Batini. L’atleta dei Carabinieri ha vinto infatti la finale contro Elisa Vardaro dell’Aeronautica Militare col punteggio di 15-7, dopo essersi aggiudicata la semifinale contro la portacolori delle Fiamme Gialle, Camilla Mancini per 15-10. Al terzo posto anche Valentina Cipriani dell’Aeronautica Militare, sconfitta nel derby tra aviere per 15-14. Un derby tutto interno alle Fiamme Gialle ha invece  contraddistinto la finale della gara di sciabola maschile. A vincere è stato Enrico Berrè che si è imposto per 15-13 sul compagno di gruppo sportivo, Luigi Samele. In semifinale il neo campione italiano aveva superato il portacolori dell’Oreste Puliti Lucca, Jacopo Rinaldi col punteggio di 15-5, mentre Luigi Samele si era aggiudicato il derby contro Luca Curatoli per 15-14. Per la scherma paralimpica è stato invece il giorno del fioretto. Al maschile, nel fioretto categoria A, a vincere è stato Matteo Betti (Fiamme Azzurre) che in finale ha superato Matteo Dei Rossi della Scherma Treviso. Al terzo posto Emanuele Lambertini (Fiamme Oro) e Pietro Miele del Frascati Scherma. Nel fioretto maschile, categoria B, successo di Marco Cima delle Fiamme Oro, che supera in finale per 15-2 Gianmarco Paolucci del Frascati Scherma. Terzo posto per l’altro portacolori frascatano, Cristian Ceracchi. Nella categoria C, festeggia l’atleta dell’Accademia Scherma Livorno, Martino Seravalli. Il livornese, dopo aver superato in semifinael Mirko Di Profio del Flaiano Pescana, si è imposto per 15-6 su Claudio Radicello del Circolo Schermistico Mazarese. Stop in semifinale e terzo posto per William Russo del Club Scherma Palermo. Al femminile, Andreea Ionela Mogos si è imposta per 15-13 nel derby interno alle Fiamme Oro contro Loredana Trigilia. In semifinale Loredana Trigilia  aveva superato la pistoiese della Chiti, Letizia Baria, mentre Andreea Mogos aveva avuto ragione di Sara Bortoletto del Circolo della Spada Bassano. Occhi puntati e pronostici rispettati nella categoria B, dove Beatrice ‘Bebe’ Vio si conferma ai vertici nazionali, conquistando il tricolore grazie al successo contro Alessia Biagini del Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo per 15-3. Sul podio anche Alice Pigato del Circolo della Spada Bassano e Sara Valenti del Circolo della Spada Rimini. Infine, nella categoria C, vince Consuelo Nora delle Lame Rotanti Torino. La piemontese ha avuto ragione in finale per 15-6 di Annamaria Soldera del Petrarca Padova. Terzo posto per Eleonora Leone della Roma Fencing e per Monia Bolognini della Zinella Scherma.
(ITALPRESS).

Commenti chiusi