“Cosa ti aspetti quest’anno da questo campionato italiano,dato che hai vinto più volte gli italiani?”

 “sicuramente sono venuto qua per vincere quindi spero che ci siano tutte le carte in regola, anche in base agli avversari con cui mi confronterò, comunque sono qui per vincere e ce la metterò tutta. L’allenamento c’è e le buone sensazioni ci sono.

 “Dell’organizzazione e della location, invece, cosa ne pensi?”

 “penso che sia molto equilibrato, siamo arrivati subito diretti qua al palazzetto, c’è molto spazio quindi adesso vediamo come sarà alla fine ma abbiamo iniziato con il piede giusto.”

 “Come sai Gorizia è meno importante rispetto ad altre città, magari può sembrare strano fare un campionato italiano in una città del genere.”

 “Penso che per la città sia una cosa molto buona e che possa dare visibilità, l’economia gira quindi ben venga,in bocca al lupo per tutto!”

 “Grazie. Cos’ è che ti ha spinto a continuare ad allenarti? Avevi qualche altro sogno?”

 “ Ho fatto tanti sport da piccolo, ho avuto la fortuna di provarne tanti però quello che ti da la scherma è unico; è uno sport di contatto, quindi da questo confronto con l’ avversario, la gioia quando vinci, la rosicata –chiamiamola così- quando perdi, sono delle sensazioni che non vanno mai via. Mi alleno sempre duramente perché voglio arrivare in fondo alla gara e provare queste sensazioni, che siano belle o brutte.”

 “ Da ragazzino hai mai voluto fare il medico o qualcos’ altro?”

 “Sinceramente non sono mai stato un grande studioso, ho sempre avuto chiara la vita che volevo far, cioè quella dello sportivo; mi è sempre piaciuto molto lo sport quindi mi sono sempre orientato su vari sport, volevo fare grandi cose poi ho trovato la scherma. Mi alleno tanto, il talento c’è, la passione c’è e mi sta dando grandi soddisfazioni quindi l’ obbiettivo è vincere il più possibile.”

 Un vero sportivo insomma, perché ci sono anche casi in cui devi abbandonare lo sport…”

 “Certo, devo ringraziare anche il mio gruppo sportivo, il gruppo dell’ Aeronautica, grazie a loro riusciamo a conciliare studio e sport, vita quotidiana quindi è bello anche questo, avere un aiuto.”

 “Hai iniziato in un altro club,giusto?”

 “Io mi allenavo a Terni, poi avendo ottenuto buoni risultati l’ Aeronautica mi ha selezionato, ho fatto le visite mediche e sono entrato a fare parte del gruppo sportivo.”

 “Per il futuro cosa ti aspetti, quali sono i tuoi obbiettivi?”

 “Subito dopo gli Italiani ci saranno gli Europei e a fine luglio i Mondiali, quindi mi aspetto di fare il meglio che posso… uno spera sempre di vincere, farò in modo di arrivare al meglio, con la preparazione massima e cercherò di dare tutto per vincere”

 “Grazie, continua così!”

 “Grazie a voi!”

 

Manuel Giustizieri

3C – Liceo Scientifico “Duca degli Abruzzi”

Photo by Jasmine Girolami – 4A Liceo Classico “Dante Alighieri”