Intervista a Francesco Marconi, rappresentante della questura di Gorizia.

 

Diongue: «Come è entrato in polizia?»

Marconi: «Per arrivare dove sono ora, e per entrare nelle forze di polizia, ho dovuto fare un concorso pubblico»

«Esattamente, che grado ha?»

«Sono un ufficiale, commissario capo»

«Ha studiato molto per raggiungere questo grado?»

«Sì, per entrare devi avere almeno la laurea in giurisprudenza»

«Come si è affezionato a questo lavoro?»

«Mi ci sono avvicinato dopo aver finito i miei studi anche se era una cosa che mi appassionava fin da piccolo. Continuando a studiare mi sono accorto di quanto mi piacesse davvero: non solo stare sui libri, ma anche fare un lavoro concreto applicando quello che avevo studiato nella vita reale»

«Mi hanno parlato dell’uso dei vostri mezzi per il trasporto degli atleti, potrebbe spiegarmi meglio di cosa si tratta?»

«A quanto ne so c’è una convenzione che è stata stipulata tra il comitato organizzatore locale e le forze di polizia: abbiamo dato la nostra disponibilità a usare i nostri mezzi per il trasporto degli atleti a livello locale»

«Secondo lei, per quanto riguarda la sicurezza, l’organizzazione fornita dal torneo è soddisfacente?»

«Come responsabili della sicurezza a livello locale abbiamo valutato che questa organizzazione sia del tutto positiva»

 

Alessia Diongue

4BL- Liceo Linguistico “Scipio Slataper”

Photo by Francesca Santi – 4C Liceo Scientifico “Duca degli Abruzzi”