INTERVISTA AD ALESSIO SARRI, schermidore paralimpico in carrozzina vincitore della medaglia di bronzo alle paralimpiadi di Londra 2012.

Visintin: «Come le stanno andando le gare oggi?»

Sarri: «Per ora abbastanza bene, abbiamo già completato il girone, con tutte vittorie. Ora aspettiamo la seconda fase, sperando di continuare così; aspiro assolutamente a due vittorie, sia nella sciabola ce nella spada.»

Visintin: «Teme qualche avversario in particolare?»

Sarri: «Diciamo che non temo nessuno, il mio principale avversario potrebbe essere Marco Cima, altro ragazzo che fa parte del gruppo sportivo delle Fiamme Oro della Polizia, come me.»

Visintin: «Come si sta trovando a Gorizia, come città e organizzazione?»

Sarri: «Come città non lo so, perché sono arrivato ieri sera tardi e ho avuto poco tempo per vederla. Come organizzazione va bene, speriamo vada avanti così per le prossime giornate.»

Visintin: «Qual è stato il suo maggior risultato in carriera?»

Sarri: «Io ne ho avuti tanti: un bronzo nel 2012 a Londra nelle Paralimpiadi, campione del mondo nel 2013, e vincitore della Coppa del Mondo nel 2011. Questi sono i maggiori risultati.»

Visintin: «C’è qualche sportivo che ammira particolarmente?»

Sarri: «Del modo sportivo in generale, essendo romanista, ti dico Francesco Totti.»

 

Mattia Visintin

3C – Liceo Scientifico “Duca degli Abruzzi”

Photo by Matteo Garizio – 3B Liceo Scientifico “Duca degli Abruzzi”