Gli assoluti di scherma 2017, che si stanno svolgendo in questi giorni a Gorizia, hanno visto il coinvolgimento di moltissimi giovani di età compresa tra i 16 ed i 19 anni, grazie ad un progetto di alternanza scuola-lavoro proposto dall’Unione Ginnastica Goriziana e accolto con interesse ed entusiasmo da parte del Polo Liceale Alighieri.

I ragazzi, circa una quarantina, hanno partecipato ad un corso di formazione tenuto dai professionisti Igor Damilano, Cinzia Lacalamita e Serenella Tognutti, con lo scopo di creare una vera e propria redazione partendo da zero.

Durante gli incontri i ragazzi hanno scelto il ruolo che, all’interno di un ufficio stampa, più gli si addiceva: chi direttore, chi caporedattore, chi editorialista, chi articolista, chi intervistatore, chi fotografo, chi traduttore.

In poco più di un mese hanno imparato a fare gruppo, a fidarsi l’uno dell’altro, a capire che ogni ingranaggio è fondamentale per mandare avanti l’intero meccanismo.

Oltre alla formazione professionale hanno acquisito anche degli insegnamenti a livello umano, che li hanno aiutati a crescere e a maturare.

L’esperienza, per cui i ragazzi sono stati formati e che ha avuto inizio con la giornata del 7 giugno, è partita con molta tensione.

Gli studenti avevano provato soltanto in modo astratto cosa volesse dire entrare in contatto con atleti e personaggi famosi, lavorare in redazione, comunicare e contare l’uno sull’altro.

Un attimo di panico appena entrati in fiera: la suddivisione dei compiti è stata immediata, ma le informazioni non c’erano. Quello su cui si erano preparati è stato scombinato a causa di piccoli imprevisti, ma grazie al giornalista Giorgio Caruso che è riuscito a riassumere ciò che è la scherma, a cosa i ragazzi stavano andando incontro e a rassicurarli, hanno ripreso la propria strada.

Dopo questo momento di confusione e disorganizzazione hanno saputo prendere la situazione in mano e si sono dati da fare con interviste, articoli e reportage.

In pedana l’atmosfera che si respira è quella di competitività e ambizione: giovani da tutta Italia si stanno confrontando per ottenere i risultati migliori.

 

Caterina Scarel – 3B Liceo Scientifico “Duca degli Abruzzi”

Claudia Palatiello – 3BL Liceo Classico “Dante Alighieri”